Oggi, 27 maggio 2017

Negli ultimi cinque anni i social Media hanno esercitato una sempre maggiore influenza sul consumo televisivo, contribuendo a far mutare le caratteristiche del medium. Twitter, la piattaforma che più di tutte le altre raccoglie le conversazioni intorno al tubo catodico, sperimenta TV timelime, un modo nuovo per aggregare le conversazioni intorno a determinati show.

Una ricerca condotta dall’osservatorio Nielsen afferma che Il 15% degli spettatori televisivi è più invogliato a rimanere incollato allo schermo quando sui social media si parla dello show che stanno guardando. Dalla ricerca è inoltre emerso che le nuove audience sono anche più propense a guardare la trasmissione in diretta, usando i social per discutere in merito a ciò che stanno visionando. Il canale maggiormente utilizzato per attivare esperienze di secondo schermo è Twitter, che permette – attraverso l’utilizzo di appositi hashtag – di aggregare i post riguardanti un singolo contenuto. Per agevolare questa pratica la piattaforma sta sperimentando le twitter timeline, vere e proprie dashboard dedicate ai programmi televisivi più in voga. 

Le twitter timeline raccoglieranno tutti i contenuti creati dagli utenti, che siano singoli post o file multimediali, funzionando da vero e proprio attivatore di conversazione. Il funzionamento, come illustrato da Mashable - che ha utilizzato il prodotto in anteprima - è molto semplice. Non appena un utente scriverà un qualcosa contenente un hashtag o una menzione relativa ad un determinato show, oppure citerà uno dei protagonisti, Twitter lo inviterà ad accedere alla conversazione attiva su una pagina dedicata. L’interfaccia di quest’ultima sarà molto simile ai già noti tweetdeck o hootsuite, già attive nella raccolta di interventi intorno ad un singolo tema. Il lancio di Twitter timeline non è ancora stato ufficializzato, ma sembra imminente. Dopo un periodo di stasi, dovuto alla non completa visione del modello di business capace di garantire la sopravvivenza della piattaforma, twitter sembra aver compreso le sue caratteristiche, e tenderà a valorizzare quello che è un suo punto di forza, la condivisione di informazioni in real time. Come spesso capita, agli utenti il merito di individuare il corretto utilizzo di un canale social.